25 luglio 2014 ~ 0 Commenti

Slow medicine

Nasce l’ associazione slow medicine,per una medicina dai tempi più umani! Apprezzo gli intenti, difficile da realizzare in uno stato che ci burocratizza sempre più. Ma ci si può provare. All’esterno della mia farmacia ho affisso un cartello , molto apprezzato dalla clientela:

Buon giorno”, disse il piccolo principe.
“Buon giorno”, disse il mercante.

Era un mercante di pillole perfezionate che calmavano la sete. Se ne inghiottiva una alla settimana e non si sentiva più il bisogno di bere.
“Perché vendi questa roba?” disse il piccolo principe.

“E’ una grossa economia di tempo” disse il mercante. “Gli esperti hanno fatto dei calcoli. Si risparmiano cinquantetrè minuti alla settimana”.
“E che cosa se ne fanno di questi cinquantatrè minuti?”.
“Se ne fa quel che si vuole…”

“Io”, disse il piccolo principe, “se avessi cinquantatrè minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso una fontana…”.

Prima di tutto chiarire l’obbiettivo ! Spiegare che il sintomo è una risposta del nostro organismo, magari fastidiosa, ma spesso necessaria. Non è facile in una società del TUTTO SUBITO, compresa la guarigione. E’ una vera e propria rivolta contro il mondo moderno.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali